Script support IE Browser

Presentati ad Amsterdam durante l’Innovation Camp organizzato ad hoc dal brand di Seattle giovedì 30 gennaio, i due nuovi modelli più veloci di sempre.

Brooks Hyperion Elite

Si chiamano Hyperion Tempo e Hyperion Elite le nuove scarpe da running che la Brooks ha presentato durante l’Innovation Camp di Amsterdam, una giornata articolata su diverse sessioni dedicate alla tecnologia, alle novità di prodotto e a tutte le innovazioni che la storica azienda statunitense si appresta a lanciare sul mercato, dalle scarpe super veloci alle novità nel trail running seguita per Correre dall’esperto di calzature Filippo Pavesi.

Descritte dall’azienda come “le perfette compagne d’allenamento per i runner più esigenti”, le Hyperion Tempo sono dotate della nuova ammortizzazione DNA Flash, che conferisce a queste calzature leggerezza e reattività, mentre le Hyperion Elite sono saìtate appositamente progettate per il giorno della gara, “e offrire una corsa veloce a tutti quei runner realmente interessati alla velocità”.

Brooks Hyperion Tempo

Risparmio di energia ed efficienza biomeccanica

«Ho trovato molto interessante ascoltare l’esperienza degli atleti che hanno contribuito allo sviluppo di questi modelli – ha commentato Filippo Pavesi –. Mi ha colpito, in particolare, la testimonianza di Desiree Linden, vincitrice della Maratona di Boston 2018, corsa calzando un prototipo della Hyperion Elite, una scelta coraggiosa, visto che il modello era ancora in fase sperimentale, ma questo ci dà l’idea di quanto lavoro ci sia dietro una nuova calzatura di questo livello. La Hyperion Elite andrà a porsi nel segmento delle scarpe progettate per correre veloci, già presidiato da alcuni importanti competitor di Brooks, ma probabilmente si distinguerà per una maggiore offerta di supporto e stabilità. Queste nuove scarpe arrivano dalla diversificazione della struttura di sviluppo che ora comprende la Blue Line, intesa proprio a portare sul mercato nuove scarpe in tempi più rapidi. Va poi sottolineato che l’intersuola è stampata nel nuovo DNA Zero, il materiale più leggero mai usato da Brooks che, come già precisato dai responsabili, lavora in sinergia con un solido plate in fibra di carbonio, la tecnologia che io definisco “ritrovata” dal mondo delle calzature da running e che fa da frontiera in questo 2020 del mondo della corsa. Per quanto riguarda, invece, la Hyperion Tempo, destinata all’allenamento, ho trovato interessante il fatto che per l’intersuola sia stato utilizzato il nuovo DNA Flash, costruito con il nuovo sistema di infusione di anidride carbonica nel compound, un metodo davvero all’avanguardia, utilizzato per ora solo dalla Brooks e da un altro importante competitor. All’insegna del “leggero e performante” ci è stata poi presentata anche la nuova Brooks Catamount, costruita a sua volta con DNA Flash e un plant anteriore in EVA a protezione dai sassi. Credo sia destinata a rinnovare profondamente il mondo del trail running.»  

 

Prezzi e disponibilità

Le Hyperion Elite (250 euro) saranno disponibili presso i rivenditori autorizzati da marzo 2020 e le Hyperion Tempo (150 euro) da luglio 2020.