Script support IE Browser

Provate per voi: Joma Hispalis XX  

Un’ammortizzazione davvero di alto livello, a cui contribuisce l’efficacia della suola differenziata. Siamo alla 20ª edizione della calzatura da running di maggior successo del brand spagnolo la Hispalis XX

Un’impostazione classica, che combina al meglio una serie di caratteristiche già sperimentate. 

Un’ammortizzazione davvero di alto livello, a cui contribuisce l’efficacia della suola differenziata. Siamo alla 20ª edizione della calzatura da running di maggior successo del brand spagnolo

Joma Hispalis XX

La Joma, che oggi vende i suoi prodotti in 110 Paesi del mondo, è la più prestigiosa azienda spagnola nel campo degli articoli sportivi. È stata fondata nel 1965 dal maestro calzaturiero Fructuoso López, a Portillo de Toledo, in un’area della Spagna celebre per la tradizione calzaturiera.

 

Soluzioni collaudate

Quest’anno è arrivata la 20ª edizione delle Joma da running di maggior successo. Hanno un’impostazione decisamente classica, che combina al meglio una serie di soluzioni già collaudate e che in alcuni casi rimandano a modelli di scarpe giapponesi di grande successo.

L’intersuola Full Dual Pulsor è stampata in Phylon a doppia densità che incorpora il cosiddetto Cell Cushion System, un sistema di celle perforate che si contraggono e di nuovo si espandono durante l’impatto.

Il mesopiede è rinforzato dallo Stabilis, un solido shank reticolare in TPU che aggiunge utile supporto dove la suola è più stretta, facilitando il trasferimento del peso dalla parte posteriore a quella anteriore del piede.

 

Una struttura ben elaborata

La suola della Hispalis XX è stampata in solida gomma Durability, segmentata in ben 11 parti, separate da linee di flessione ben posizionate.

Joma Hispalis XX

La tomaia ha la parte anteriore in mesh tridimensionale, con traforatura differenziata e ampi rinforzi saldati in TPU. Il mesopiede è invece in rete anaelastica con rinforzi costampati in TPU, per contenere le deformazioni.

 

Impressioni su strada

Le Joma Hispalis XX hanno una buona calzata, con un volume medio indicato per buona parte dei piedi. Sulla taglia 12 US avuta a disposizione per il test ho rilevato uno spessore complessivo della suola di 22 mm anteriori e 34 mm posteriori, che pertanto conferma il differenziale di 12 mm, e un peso di 392 g. In corsa hanno dimostrato di avere un’ammortizzazione davvero di alto livello, su tutta la loro lunghezza, sia sotto il calcagno sia sotto l’avampiede.

 

Caratteristiche

Tomaia realizzata senza cuciture, in nylon mesh con rinforzi in gomma iniettata assemblati con la tecnologia Joma Sportech, protezioni termosaldate (TPU) e sistema di ventilazione VTS; contrafforte tallonare esterno in microfibra ad alta resistenza provvisto di tecnologia Fix Counter.

Plantare sagomato in EVA, cucito alla tomaia tramite il sistema Glove. Intersuola in Phylon a doppia densità con inserto ammortizzante Pulsor (elemento in gel) nella zona tallonare; stabilizzatore in TPU. Differenziale 12 mm. Suola in gomma ad alta resistenza all’abrasione con intagli di flessione Flexo.

 

Categoria: running protettive ammortizzate

Misure: EUR da 40 a 47

Peso: 310 g

Prezzo: 95 euro

 

L’articolo completo di Filippo Pavesi lo trovi sul numero 422 di Correre, dicembre 2019.